Barcellona, è ripartita Comunificadora

 

(sottotitolo: a quando anche in Italia? FKI è pronta!)

A ottobre 2017, dopo il successo della prima edizione, è ripartita La Comunificadora, l'incubatore di progetti per Beni Comuni ed economia collaborativa di Barcelona Activa. Il programma, sviluppato da Free Knowledge Institute in collaborazione con LabCoop, Dimmons e Fundación Goteo, è rivolto a progetti nuovi o già esistenti che hanno bisogno di aiuto per passare a produrre o gestire Beni Comuni:

  • in maniera economicamente sostenibile
  • gestiti in maniera democratica e aperta, da tutti i soggetti coinvolti
  • continuando tradizioni e buone pratiche di economia sociale e solidale, ma sfruttando al massimo tecnologie libere, piattaforme digitali e dati aperti.

Perché una Comunificadora


L'argomento dei Beni Comuni è sempre più attuale, nonostante il famoso articolo del 1968 intitolato "La Tragedia dei Beni Comuni". Lo provano, soprattutto negli ultimi vent'anni, sia ricerche come quelle del del Premio Nobel per l'economia Elinor Ostrom, sia tanti progetti di successo come, per restare nel campo digitale che è quello centrale di FKI, Linux, Wikipedia, OpenStreetMap e Arduino.

L'economia collaborativa basata sui Beni Comuni è inclusiva, partecipata e basata su condivisione di risorse, conoscenza e tecnologie libere, digitali e non. Grazie a queste caratteristiche, ha anche un minor impatto ambientale, ed è più resistente a delocalizzazione e altri "attacchi", occupazionali e non, spesso causati dalla globalizzazione. Negli ultimi anni questo modello economico si è andato diffondendo, soprattutto ma non solo in ambito "digitale" come valida alternativa ad altri approcci più conosciuti, che spesso distinguono solo fra "pubblico" e "privato". Sviluppare iniziative di questo tipo, e soprattutto renderle economicamente sostenibili nel tempo richiede comunque conoscenze e modi di lavorarare ancora poco conosciuti.

Il primo obiettivo di Comunificadora (e di FKI in generale) è proprio fornire questi strumenti, che in questo specifico programma sono organizzati in quattro categorie principali: licenze, modelli di "ingresso" ai Beni Comuni, modelli produttivi e modelli di gestione. L'altro obiettivo fondamentale di Comunificadora è mettere in contatto tutti coloro che usano questi strumenti, ovunque si trovino, per aiutarli a collaborare più efficacemente.

Sintesi della prima giornata di Comunificadora 2

(un resoconto completo, in Catalano, è qui)

Nel corso della prima giornata della seconda edizione di Comunificadora (vedi foto e vídeo), i partecipanti si sono confrontati per scoprire e discutere, mappandole nel wiki Teixidora.net, sfide come:

  • come, quando e perché creare, e soprattutto "copiare" e replicare, progetti economici basati sui beni comuni
  • gestire gli stessi progetti in maniera economicamente sostenibile, e aperta a tutti gli interessati
  • Come acquisire, condividere e riutilizzare le relative conoscenze

Informazioni dettagliate e link alle risorse utilizzate nelle sessioni di Barcellona sono disponibili (solo in Catalano) qui e qui.