OSCEDAYS 2018 a Roma: economia circolare per tutti, dai videogiochi a birra, energia e rifiuti

 

La proposta iniziale

Ti aiuteremo a fare nascere un progetto capace di ridurre lo spreco e generare valore con le eccedenze e gli scarti: dopo una mattinata di ispirazione e confronto su riutilizzo, recupero, apertura, condivisione.. passeremo all'azione!

Le storie presentate e discusse

Nella prima metà dell'incontro abbiamo approfondito come l'Economia Circolare Open Source sia già presente, o possa migliorare, sei organizzazioni o progetti molto diversi, ma tutti nati a Roma, o comunque già presenti anche nella capitale.

Strada facendo, abbiamo ricordato diverse volte come sia essenziale, per l'Economia Circolare Open Source, non fermarsi a rendere Open Source soltanto progetti e modi di lavorare, ma anche e soprattutto produrre e usare Open Data sulle stesse attività.

I progetti presentati e discussi sono, in ordine alfabetico:

Alveare che dice Sì! una rete di gruppi locali di consumatori che comprano cibo di qualità direttamente da produttori e agricoltori locali". Intro - Q&A

EquoEvento: un'organizzazione che raccoglie le eccedenze aimentari di eventi di tutti i tipi (potrebbero essere anche quelli del tuo matrimonio!) per donarli a enti caritatevoli, case famiglia, poveri e bisognosi. Intro - Q&A

Nonsonorifiuti.it: una microrete (fino a oggi) romana per la compravendita di materie prime recuperabili: carta, pet, vetro, metalli, legno, olio esausto, vestiti ed altro, che crea lavoro con il riciclo. orma in contanti. L'obiettivo, ha spiegato la presidente e ideatrice Silvia Cavaniglia è "esportare questo modello, che è sostenibile e crea lavoro ad almeno due persone in ogni punto di raccolta, in ogni quartiere". Intro - Q&A

another moment of OSCEDAYS 2018 Rome

RecuperAle: birra creata dal pane di scarto, in collaborazione con EquoEvento, con l'aiuto di ex detenuti. Intro

RIU.SA Sapienza: una piattaforma online per esporre computer, proiettori, stampanti e altro hardware, ecc.) non più idoneo per il proprio utilizzo istituzionale, ma che può essere ancora utile alle scuole pubbliche. Premiato a FORUM PA 2018 nell'ambito del convegno "Italia 2030: come portare l'Italia su un sentiero di sviluppo sostenibile" come miglior progetto della categoria "Economia circolare, innovazione e occupazione". Intro - Q&A

Tibex.net è un "Circuito di credito commerciale nel Lazio" che raccoglie più di 400 imprese, con un tasso di crescita vicino al 100% annuo, per una movimentazione complessiva che ha superato le cinquemila transazioni per un controvalore di circa 7 milioni, il tutto senza toccare un euro. Intro - Q&A

Altri progetti presenti

Oltre ai progetti specificamente invitati per essere discussi nella mattinata, i partecipanti hanno anche trovato, in appositi tavoli, informazioni su:

E nel pomeriggio... Sensefiction!

Nell'invito a partecipare avevamo scritto:

C’è una problematica che hai a cuore e vorresti fare emergere qualche soluzione di circolarità? Hai un’attività e vorresti renderla più sostenibile? Vuoi creare una start up che incentivi le pratiche di circolarità? Vieni a OSCEdays Roma 2018, porta la tua idea, la svilupperemo insieme!

Sensefiction workshops

Lo abbiamo fatto con dei "SenseFiction" che sono laboratori di creatività collettiva gestiti con la metodologia MakeSense. E siamo felici di riferire che, quando è arrivato il momento di dire "chi ha una sua idea da proporre si faccia avanti", sono arrivate più idee di quante fosse possibile svilupparne con SenseFiction in quel momento! Per questo, insieme ai partecipanti, abbiamo concluso che le tre proposte che conveniva sviluppare in quel momento erano queste tre:

Il video dell'intera giornata OSCEDAYS 2018 Roma è disponibile qui.

(foto via Filomena Fittipaldi (MakeSense) e Marco Fioretti (FKI)